Sulla Scia delle Ali della Libertà

Anche per quest’anno abbiamo aderito ad uno dei service distrettuali previsti per questo anno, si tratta di un progetto nazionale di sensibilizzazione al problema delle Carceri Italiane.

Riportiamo qui la presentazione del progetto estratta dal sito del nostro distretto Rotaract :

 

LOGO - Sulla scia delle ali della libertà

Referente Progetto_Distretto Rotaract 2071: Luisa Carta

Questo progetto, al quale hanno aderito tutti i Distretti italiani, si occupa del sovraffollamento carcerario, un problema che colpisce il nostro Stato sia dal punto di vista economico che dal punto di vista sociale, ed un’emergenza che riverbera i propri effetti anche – e soprattutto – sulla comunità civile. Dunque: perché, al posto di vedere nascere sempre nuove strutture carcerarie e vedere emanati sempre diversi provvedimenti, non contribuire alla ri-socializzazione e di-educazione del reo? Lo scopo è fornire ai detenuti gli strumenti utili per non tornare a delinquere ancora. Il Rotaract punta sull’istruzione, perché questa porta maggiori opportunità, e quindi più legalità.

 

Il nostro ha deciso di aderire a tale progetto in due modalità diverse.

La prima occasione, in collaborazione con gli altri Rotaract del Gruppo Maestrale e con l’associazione Allievi Scuola Sant’Anna, organizzando una tavola Rotonda, Sabato 12 novembre presso l’aula Magna della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, dal tema “Il Carcere in Italia: i Diritti dei Detenuti” . Questa è stata altresì l’occasione per raccogliere materiale di cancelleria e didattico da donare alla Casa Circondariale Don Bosco di Pisa.

locandina-carceri

La seconda, invece, è stata una conviviale con relatore il Dott. Michele Bulzomì, il quale ci ha presentato e raccontato la sua opera e il suo progetto dal titolo Gabbie realizzato per e con i Detenuti della Casa Circondariale Don Bosco di Pisa.

gabbie